Fatti&Storie

Raid al Roxy Bar, 7 anni ad Antonio Casamonica

Roma

E' aggravato dal metodo mafioso il raid compiuto il primo aprile 2018 al 'Roxy Bar', quando il titolare di nazionalita' romena e una cliente invalida civile furono aggrediti da tre esponenti del clan Di Silvio e da uno della famiglia dei Casamonica che successivamente devastarono il locale alla Romanina. Lo hanno deciso i giudici della sesta sezione penale del tribunale di Roma che hanno condannato a 7 anni di reclusione Antonio Casamonica, che rispondeva di violenza privata aggravata dal metodo mafioso e di concorso nelle lesioni personali. I Di Silvio erano stati già giudicati in abbreviato lo scorso ottobre: il gup Maria Paola Tomaselli aveva inflitto 4 anni e 10 mesi di reclusione ad Alfredo, 4 anni e 8 mesi al fratello Vincenzo e 3 anni e 2 mesi al nonno Enrico. Ad Alfredo e Vincenzo erano contestati gli stessi reati di Casamonica, mentre Enrico Di Silvio era accusato di minacce. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie