Meteo
 


Fatti&Storie

Voto web slittato un'ora E il quesito è stato cambiato

il caso diciotti

Partito slittando di un'ora l'avvio delle votazioni on line sulla piattaforma Rousseau, che ha anche cambiato in corsa il quesito posto ai militanti del M5S, chiamati ad esprimersi sull'autorizzazione a procedere chiesta dalla procura di Catania nei confronti del ministro dell'Interno Matteo Salvini, accusato di sequestro aggravato nella vicenda della nave Diciotti. La consultazione è partita alle 11, con conseguente allungamento dell'orario di stop: non più le 19 di stasera, sarà possibile votare fino alle 20. 

Il quesito. La sostanza del quesito non viene modificata: si deve scegliere il No se si vuole autorizzare la magistratura a procedere nei confronti di Salvini, si deve optare invece per il Sì se si vuole 'salvare' il titolare del Viminale.    La modifica apportata oggi, prima dell'avvio delle votazioni, consiste nell'aggiunta di un inciso, e precisamente: quanto accaduto lo scorso agosto, con il divieto di sbarco per alcuni giorni nei confronti dei 137 migranti a bordo della nave Diciotti, "è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato" o, al contrario, "non è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato". 

Salvini.   Continua ad ostentare tranquillità Salvini, impegnato in Sardegna in vista del voto del prossimo week end: "Sono assolutamente tranquillo nonostante il cambio del quesito. Che votino con coscienza i M5S". 

Articoli Correlati
Fatti&Storie