Sport

Roma-Porto 2-1 Zaniolo, doppietta da sogno

Champions League

CALCIO Quel gol fortunatissimo di Adrian Lopez al 77’ ha guastato la festa e fissato il risultato sul 2-1 per la Roma. Un peccato, perchè i giallorossi avevano piegato la resistenza dei lusitani con una incredibile doppietta  del millennial Nicolò Zaniolo, il predestinato, al suo primo ottavo di Champions League. È il giocatore più giovane della storia del calcio italiano e della storia della Champions League ad aver segnato in un ottavo: un predestinato.   
 Per buona parte della gara, ma soprattutto nei primi 45 minuti, le squadre si sono annullate. Fisicità, grande pressing e disciplina del Porto da una parte, attenzione della Roma a non farsi mai trovare scoperta dall’altra. Risultato: un solo  brivido nei primi 45’: un palo esterno colpito da Dzeko al termine di una azione personale devastante. A fine gara, i legni colpiti dal centravanti bosniaco saranno due. Nel secondo tempo è stata un’altra storia, con le squadre subito più lunghe. Arrivano le occasioni del Porto, ma anche quelle della Roma: la gara si infiamma, Conceiçao e Di Francesco litigano faccia a faccia. Poi, le due perle di Zaniolo, che consacrano a livello europeo questo ragazzo di neanche venti anni.  «C’è rammarico per il gol subito perchè abbiamo concesso pochissimo, siamo stati attentissimi, subendo un gol su un tiro svirgolato», ha detto a Sky De Rossi. Ora l’appuntamento è per il 6 marzo a Oporto. Nel frattempo, a Manchester, il Psg ha battuto 2-0 lo United.

Articoli Correlati
Sport