Spettacoli

«Supereroi? Artisti, medici e genitori»

Emis Killa

TORINO Finalmente,  Emis Killa. Il rapper brianzolo arriva venerdì al teatro della Concordia di Venaria Reale (ore 21, euro 34.50) dopo il rinvio del live dicembrino all’Hiroshima. Per l’occasione porterà “Supereroe”: un disco, ma anche un fumetto e un cortometraggio, con tanta voglia di multimedialità e ospiti come Capo Plaza, Carl Brave e l'americano 6ix9ine. «Noi artisti siamo un po’ supereroi per i fan – spiega Emis – Da ragazzino m’ispiravo a miti rap come Bassi Maestro e Jake La Furia, oggi in tanti mi scrivono e mi chiedono consigli. Ma supereroi sono anche i medici e i pompieri che salvano vite. O i genitori che si spaccano la schiena per crescere i figli».

Un lavoro che prende le distanze dal fenomeno della trap: «Io gioco in un altro campionato, non mi confronto coi ragazzini. E credo che l’ondata di superficialità lirica passerà, la gente non è stupida. Ho 29 anni e faccio musica da 13, prima ero un teen idol, ho faticato per crescere e conquistare un pubblico maturo».

Le scenografie del palco ripropongono graficamente il concept del disco a metà tra scenario urbano e immaginario fumettistico. I grattacieli stile Gotham City fanno da sfondo a un live che mescola vecchi successi come “Parole di ghiaccio”, “Soli Assieme” e “Vampiri” alle novità di   “Rollercoaster”, “Fuoco e Benzina” e “Claro”.
Nell’attesa ecco per oggi al Jazz Club Torino un concerto alla ricerca del blues con Marco Pandolfi e Lucio Villani.

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli