Spettacoli

Irama: «A Sanremo porto un inno alla vita»

Irama

SANREMO Irama è tra i favoriti al 69° Festival della canzone italiana, al via stasera, con “La ragazza con il cuore di latta”, storia vera di una teenager con il peacemaker che subisce violenze in famiglia. Il brano è una preghiera laica di grande impatto, registrata con i cori gospel di Harlem e di Sheritta Duran, che conterà anche sulla potente voce di Noemi nella serata dei duetti.

Irama, vede questo pezzo come un’evoluzione della sua musica?
«Ho voluto fortemente partecipare al Festival con questa caznone, in cui trovate aspetti già trattati nel primo e secondo disco. Qui chiaramente c’è alla base un tema sociale e già mentre scrivevo immaginavo un coro gospel... è un inno alla vita!»

Sanremo Giovani, Summer Festival, Amici, è abituato alle gare...
«Ho vissuto molte competizioni a livello musicale ma non credo nella competizione, ogni canzone ha un’emotività diversa e ogni persona può vestirla in modo differente. Per questo penso solo di essere una di quelle persone con qualcosa da raccontare».

Dopo i 90milioni di views con “Nera” da stasera è online il suo nuovo video
«È un cortometraggio, qualcosa di inedito per l’Italia. Io ho scritto il copione mentre la regia è di Matteo Martinez, reciterò una parte e, vi anticipo, avrò i tatuaggi coperti!»

Sanremo è anche un tour de force tra giornalisti, radio e tv...
«Non ho mai vissuto le interviste in maniera negativa, in verità sono un logorroico e mi piace essere ascoltato, è uno dei motivi per cui scrivo canzoni».

 

FRANCESCO FODERA'

Articoli Correlati
Spettacoli