Fatti&Storie

"Ora basta insulti oppure si complica tutto"

GOVERNO

"Sono convinto che, su Venezuela e Tav, un accordo tra persone di buonsenso si trovi. Certo, se continuano ad insultarmi e darmi del rompicoglioni le cose si fanno più complicate..." E' l'avvertimento del ministro dell'Interno Matteo Salvini a "Quarta Repubblica" su Rete4 in questi giorni di polemiche virulente con il M5S sulla Tav. Ma non solo. "Se la giunta per le autorizzazioni del Senato dicesse sì al processo per la vicenda Diciotti, "sarebbe un precedente grave, perché una parte di magistratura decide cosa la politica può o non può fare. Domani potrebbe capitare ad altri ministri, io reati non penso di averne commessi e di volerne commettere". 

Venezuela. Quanto al Venezuela,  "sì, non stiamo facendo una bella figura", risponde il ministro dell'Interno a chi gli chiede se, sulla crisi venezuelana, il governo italiano abbia fatto una "figuraccia". "C'è sostanzialmente una dittatura - ha proseguito - ma c'è una parte dei nostri alleati che dice che bisogna agire gradualmente. L'ultima cosa che voglio fare è un'ingerenza in un paese straniero, ma qui ci sono di mezzo i diritti umani"

Articoli Correlati
Fatti&Storie