Fatti&Storie

Usa paralizzati dal gelo A Minneapolis fa -28°

FREDDO POLARE

La tempesta di freddo artico, dal Polo Nord, negli Usa ha già causato almeno 6 vittime. Le temperature sono crollate in tutto il Midwest e potrebbero segnare nuovi record. Minneapolis è scesa a -28 gradi centigradi, un freddo aggravato dal vento gelido e pungente, per cui la sensazione termica è di -53. A Chicago la temperatura è scesa a -23, percepita -50. E Milwaukee  -20, sensazione a -47. Valori così bassi possono causare il congelamento della pelle esposta in pochi minuti, quasi istantaneo. In Wisconsin, Illinois e Michigan è stato dichiarato lo stato di emergenza. In allerta anche Minnesota, Iowa, Wisconsin e Michigan, la gran parte del Nord Dakota, dell'Illinois, dell'Indiana e dell'Ohio. 

Città bloccate.   L'ondata di freddo, cominciata ad inizio settimana, interesserà 212 milioni di persone (il 72% della popolazione degli Stati Uniti, che subirà temperature sotto lo zero) e ha paralizzato intere città. In alcune zone dell'Illinois sono state registrate temperature inferiori a quelle dell'Alaska e nell'aeroporto internazionale O'Hare sono stati annullati 1.325 voli. Si prevede che la neve cada per tutto il giorno, dalla regione dei Grandi Laghi al New England, fino a 60 centimetri nello Stato del Wisconsin. Scuole e università chiuse, anche il servizio postale si è bloccato in alcune aree così come la circolazione di diversi tratti ferroviari.

Fatti&Storie