Spettacoli

Arriva “Non mentire”, un thriller sulle fake news

Fiction Tv/Canale5

ROMA Quando un thriller racconta la nostra vita quotidiana: «Ho voluto fare questa serie perché è necessario parlare della potenza dei social, dell’impossibilità di capire dov'è la verità, delle bugie attraverso le quali ci difendiamo nel quotidiano». Così Gianluca Maria Tavarelli regista di “Non Mentire” (dal 17 febbraio su Canale 5 in prima serata).

E se Greta Scarano confessa che «la cosa più difficile è stato entrare in empatia con una donna presunta vittima di uno stupro», Alessandro Preziosi, il presunto stupratore, torna sul peso dei social e delle fake news: «Prima le fake news riguardavano il gossip più leggero. A me è successo molte volte ma non ci ho mai fatto caso. Oggi ci sono siti che lavorano esclusivamente sulla mistificazione della realtà. Anche a livello politico e l'esempio di quello che succede sulle nostre coste è devastante». 

SILVIA DI PAOLA

Spettacoli