Fatti&Storie

Piazza San Carlo ha fatto una seconda vittima

TORINO

 A seguito di complicanze all'apparato respiratorio è morta Marisa Amato: è la seconda vittima degli incidenti avvenuti in Piazza San Carlo, il 3 giugno 2017, a Torino, dove era stato posizionato un maxi schermo per l'incontro di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Improvvisamente si scatenò il panico. Negli incidenti rimase schiacciata la trentottenne Erika Pioletti, che aveva accompagnato il fidanzato a vedere la partita e che morì dopo pochi giorni per le gravi conseguenze delle ferite.

Appendino.  "Profondo dolore e sincera vicinanza ai familiari in questo difficile momento". Ad esprimerlo, a nome della Città, la sindaca di Torino Chiara Appendino.

Il processo. La morte di Marisa Amato potrebbe aggravare la posizione degli imputati ai due processi per i fatti avvenuti il 3 giugno 2017, durante la proiezione della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Il primo processo, attualmente in udienza preliminare, punta il dito contro 15 tra amministratori e organizzatori dell'evento, fra cui la sindaca Chiara Appendino e l'ex questore Angelo Sanna, accusati di disastro, lesioni e omicidio colposo. Il secondo filone (la prima udienza preliminare in programma il 7 febbraio) vede imputati i componenti della cosiddetta "banda dello spray", che secondo la Procura causarono il panico in piazza spruzzando spray urticante fra la folla. In questo caso i 5 rispondono di omicidio preterintenzionale.Nel caso in cui gli accertamenti medici confermassero che la morte della signora Amato, rimasta tetraplegica dopo essere stata travolta mentre passeggiava con il marito, è conseguenza del ferimento, i pm dovrebbero contestare un secondo omicidio, che si aggiunge a quello della 38enne Erika Pioletti, fino a stamattina unica vittima della tragedia. A complicare la vicenda c'è un'altra inchiesta, coordinata dal pm Vincenzo Pacileo (già pm al processo contro amministratori e organizzatori), che vede indagati per lesioni colpose due medici dell'ospedale Molinette i quali, secondo gli inquirenti, non si sarebbero accorti della lesione alla colonna vertebrale.

Articoli Correlati
Fatti&Storie