Meteo
 


Opinioni

Ma salvate il commissario Auricchio

Maurizio Guandalini

Il Cardinale Poletti gli disse: “Lei fa del bene, perché con il suo personaggio la gente si rilassa e sorride, riconciliandosi un poco con la vita”. Pasquale Zagaria in arte Lino Banfi. Commissario Unesco per l’Italia. Si occuperà di educazione, scienza, cultura. Mica ci vuole la laurea.  Avete ‘afferreto’? E’ la teoria bizona. Dell’uno vale uno. L’allenatore nel pallone, Oronzo Canà, è la risposta ai baci e abbracci di Albano per Salvini e di Baglioni per i migranti. Cosa bisogna cambiare? I coglioni, direbbe Adrian. Candidato della via Gluck. Già pronti alcuni lumbard piazzabili. C’è il mitico Pozzetto, il colpo grosso, Umbertone Smaila e l’extra muro, di Verona, Jerry Calà. Rimane Cipollino Massimo Boldi, che però gode passione esclusiva per il Cavaliere.
Un cornetto alla crema a chi tiene la puzza sotto il naso è arrivato. Fradicio. Alcuni luoghi comuni che i professoroni, solo loro, sappiano di espressioni artistiche e spirituali, andavano, presto o tardi, distrutti. E nel rimescolamento quotidiano delle certezze un riconoscimento a chi, in 60 anni di carriera, ha dato allegria, con la fermezza che, in una seconda vita, sia utile a rappresentare l’Italia, non abbiamo dubbi, la scelta di Banfi è strepitoso like. L’ironia sul comico che non legge Dante ma fa orecchiette è retaggio molto italiano. Dove alla grassa risata si preferisce l’aforisma enigmatico che non capisce la massa. Il popolino. Al quale serve un interprete che traduca. Quelli del cineforum. La corazzata Potemkin è una cagata pazzesca. Fantozzi-Villaggio, umorista sterminato e scrittore da milioni di copie, soffriva di non godere della stima dei letterati. Che però trovava all’estero. Ofelè fa el to mesté, ognuno deve fare il suo mestiere. Ma salvate il commissario Auricchio.

MAURIZIO GUANDALINI

Articoli Correlati
Opinioni