Animali

Le foche si perdono e invadono il paese

canada

Nel villaggio canadese di Roddickton-Bide Arm, a nord dell'isola di Terra Nova, una quarantina di foche  si è persa nella sua migrazione, non riuscendo più a ritornare nell'oceano Atlantico e finendo per invadere le strade del paese.

Incidenti. Le autorità locali in difficoltà hanno chiesto aiuto alle guardie costiere per far evacuare le foche, che hanno anche provocato incidenti stradali (due esemplari sono morti) e hanno soprattutto chiesto agli abitanti di non interagire con i poveri mammiferi. Situato alla punta settentrionale di Terra Nova, Roddickton-Bide Arm è un punto di passaggio delle foche: i mammiferi in inverno migrano, spostandosi nei mesi più freddi dall'Antartico e dalla Groenlandia per raggiungere le rive di Terra Nova e del Golfo di San Lorenzo, più a sud, dove partoriscono in primavera.

Disorientate. Le foche di Roddickton-Bide Arm sono state disorientate dopo che l'acqua si è velocemente ghiacciata la scorsa settimana nella baia del villaggio e non sono più riuscite a ritrovare la propria rotta nell'oceano. "Ci hanno detto di lasciare la natura seguire il proprio corso, ma dura da una settimana. Se le foche fossero in grado di ritrovare la propria strada, lo avrebbero già fatto" ha azzardato una protesta la sindaca del villaggio, Sheila Fitzgerald, chiedendo formalmente aiuto al governo canadese. Di recente il ministero federale della Pesca e degli Oceani ha rinnovato il divieto ad avvicinare o toccare le foche, "animali selvaggi imprevedibili, potenzialmente aggressivi, che possono trasmettere infezioni agli umani". I residenti del villaggio hanno lanciato un Sos, sollecitando un intervento veloce per salvare la vita dei mammiferi marini le cui condizioni stanno peggiorando.

Articoli Correlati
Animali