Fatti&Storie

La neoassessora in pista contro il panino da casa

TORINO

Volto nuovo in consiglio comunale: la dirigente scolastica Antonietta Di Martino entra in squadra al posto di Federica Patti come nuova assessora all’Istruzione dell’amministrazione Appendino. L’insegnante, attualmente distaccata all’ufficio scolastico regionale, è stata presentata ieri nella sua prima uscita ufficiale dopo che venerdì scorso le voci che si rincorrevano da tempo sulla revoca delle deleghe all’Istruzione all’assessora Federica Patti e sulla ricerca di una figura sostenuta dalla sindaca, sono state confermate. È stata la stessa Chiara Appendino a comunicare quanto deciso e in pochi giorni il passaggio di consegna è andato in porto. Tra le prime scadenze che si troverà ad affrontare la nuova assessora c’è in calendario la discussione alla Corte di Cassazione del ricorso della città e del Miur sulla decisione del Consiglio di Stato che ha riconosciuto il diritto di mangiare a scuola il pasto portato da casa. «Speriamo di avere una risposta definitiva - ha  affermato la neo assessora durante la presentazione - Oggi quella sentenza è operativa, ma la decisione della Cassazione sarà un punto di riferimento. Nel caso in cui dovesse essere ribaltata la decisione si tornerà alla situazione precedente in cui l'unica alternativa era la refezione scolastica». Una data per la sindaca «molto significativa, perché definisce il percorso da cui non si tornerà più indietro».

CRISTINA PALAZZO

 

Articoli Correlati
Fatti&Storie