Fatti&Storie

Battisti è in Italia Per lui una cella a Oristano

il caso battisti

L'ex terrorista Cesare Battisti, accompagnato da uomini delle forze dell’ordine e dei servizi, è sceso dal Falcon dell’Aeronautica militare proveniente dalla Bolivia, dove gli sono stati notificati glia tti giudiziari, ed è stato poi trasferito su un'auto della polizia.  Per lui ora una cella nel carcere di Oristano, per condizioni di sicurezza, e non Rebibbia come era stato deciso in un primo momento. Ad attenderlo sulla pista dell’aeroporto di Ciampino anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che indossava una giacca della polizia, e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. 

Salvini e Bonafede a Ciampino. "Ci tengo a nome di 60 milioni di italiani a ringraziare le forze dell'ordine per questo sole, questa speranza, questa certezza, questa ritrovata fiducia nella giustizia. Il clima è cambiato, chi sbaglia paga. L'Italia è un Paese sovrano, libero, rispettato, rispettoso e rispettabile", ha detto il ministro dell'Interno. Salvini ha poi ringraziato anche 
"il governo brasiliano, il presidente Bolsonaro e le autorità governative boliviane e e tutti coloro che con un lavoro di squadra hanno consentito che questo sia un giorno memorabile per l'Italia e gli italiani".  "La giustizia farà il suo corso nel momento in cui Battisti varcherà la soglia del carcere, dove sconterà la pena dell'ergastolo per i reati commessi", ha invece dichiarato il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Articoli Correlati
Fatti&Storie