Spettacoli

«Il nostro è un teatro ironico-pop»

Animali da Bar Carrozzeria Orfeo

ROMA È uno dei fondatori dell’acclamata Carrozzeria Orfeo, impegnata fino al 27 al Piccolo Eliseo con la sua Trilogia. Lui è Gabriele Di Luca.
I vostri testi sono sempre molto articolati. Quanto è lungo il processo di scrittura?
«Di solito tra i 4 e i 6 mesi. C’è la fase preparatoria di ricerca e approfondimenti e poi quella di scrittura vera e propria, che di solito dura due mesi».

Dopo 10 anni siete diventati una compagnia di culto in Italia e non solo. Perché?
«È ancora strano sentirselo dire! Io credo che il nostro merito principale, oltre alla grandissima applicazione, sia stato irrorare il teatro con la contemporaneità, senza mai disdegnare l’uso dell’ironia. Siamo pop, anti-nicchia, sappiamo parlare a tutte le generazioni».

Di Luca, quanto è importante per voi contaminare il linguaggio teatrale con quello letterario e cinematografico?
«Molto. Come autore sento spesso il bisogno di superare certi limiti tacitamente imposti da un certo modo di concepire la drammaturgia. E in questi anni ho guardato con grande interesse alla rivoluzione narrativa che hanno messo in atto le serie».

Vi piacerebbe un giorno rielaborare un classico?
«Non ci sarebbe niente di male, ma ormai abbiamo trovato una strada nostra per raccontare quello che ci interessa. E vogliamo continuare a percorrerla».

 

 

DOMENICO PARIS

Spettacoli