Fatti&Storie

Scuola, iscrizioni al via C'è tempo fino al 31 gennaio

Scuola

Scuola, iscrizioni al via: dalle 8 di oggi fino alle 20 del 31 gennaio sarà possibile fare l'iscrizione per il 2019-2020. L'anticipo rispetto agli anni scorsi è una priorità voluta dal ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, e servirà a far partire prima la macchina delle operazioni necessarie a portare in cattedra tutti i docenti sin dall'inizio dell'anno scolastico. L'iscrizione, solo on line, può essere fatta sul portale del Miur dedicato (www.iscrizioni.istruzione.it), previa una registrazione che poteva essere fatta già a partire dal 27 dicembre. Sul sito i genitori interessati possono trovare tutte le informazioni utili per lo svolgimento della procedura.

Spid. Chi ha un'identità digitale Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l'identità. Altrimenti si potrà procedere con la normale registrazione al portale e seguire passo dopo passo la propria procedura di iscrizione. Le iscrizioni on line riguardano anche i corsi ai Centri di formazione professionale regionali (nelle Regioni che hanno aderito). 

Infanzia. Per le scuole dell'infanzia, invece, la procedura è cartacea. Mentre l'adesione delle scuole paritarie al sistema delle Iscrizioni on line resta sempre facoltativa. Per gli studenti di terza media quello dell'iscrizione è il momento della scelta della scuola secondaria di secondo grado, decisione importante ai fini del loro percorso formativo.

App. Da quest'anno, a guidarli nella scelta c'è anche l'app 'Scuola in chiaro', messa in campo dal Miur che consente a studenti e genitori di consultare informazioni dettagliate, come ad esempio il numero degli alunni o la presenza di palestre, su ogni istituto attraverso i Qr code. L'applicazione, che può facilmente essere scaricata su ogni cellulare e tablet, permette di fare un tour virtuale all'interno degli istituti. In modo rapido è possibile visualizzare i dati sui risultati scolastici degli alunni, le caratteristiche del personale docente e delle strutture scolastiche, l'organizzazione oraria, le dotazioni e le attrezzature di ogni scuola. Su 'Scuola in Chiaro' è infine possibile consultare il rapporto di autovalutazione di ciascuna scuola, con i dati di confronto dei risultati di apprendimento degli alunni tra scuole della stessa tipologia.

Articoli Correlati
Fatti&Storie