Spettacoli

La grande danza in Festival a Roma

DANZA

Si apre il 7 sera con la tradizione ma per iniziare una cavalcata tra sorprese e novità assolute. Si apre con il mitico 'Schiaccianoci' firmato da Petipa e prosegue con il debutto di “You & Me”,nuovo lavoro dei leggendari Mummenschanz,maestri del teatro visivo, e con  la nuova creazione dei Momix che presentano in prima mondiale “Alice”, l’ultimo lavoro partorito dalla fantasia di Moses Pendleton e ovviamente ispirato alla indimenticabile favola di Lewis Carroll.

Allora pronti e via per la nona edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana e Teatro Olimpico che dal 7 al 9 gennaio offrirà 'Lo Schiaccianoci' eseguito dal Moscow Classical Russian Ballet di Hassan Usmanov, direttore artistico e principale ballerino della Compagnia formata da danzatori provenienti dalle maggiori compagnie e accademie di danza russe (fra cui quella del Bolshoi e di Vaganova), di fatto riconosciuta in tutto il mondo come una delle compagnie di balletto russo di maggior prestigio.

In attesa che arrivi una novità assoluta il 15 gennaio (in scena fino al 20), 'You&Me', l’ultimo spettacolo dei leggendari Mummenschanz che hanno saputo rivoluzionare il teatro visuale in quarant’anni di spettacoli sui palcoscenici di tutto il mondo,diretti dalla fondatrice Floriana Frassetto. Stavolta hanno scelto proprio la Filarmonica e il Teatro Olimpico  per presentare per la prima volta in Italia il loro nuovo spettacolo, scoppiettante puzzle di nuovi sketch intrecciati ai numeri più celebrati della compagnia, sempre corpi che parlano un linguaggio potente e senza parole e materiali poveri e di scarto che si trasformano in una fantasmagoria e in un vertiginoso girotondo di corpi e forme. E non stupirà meno l' 'Alice' by Momix,debutto mondiale il 20 febbraio (in scena fino al 3 marzo) che nasce dalla fantasia dell'eclettico creatore della compagnia di acrobati-ballerini, l'irresistibile Moses Pendleton. E' lui che stavolta ha voluto tuffarsi tra le pieghe della fiaba di Lewis Carroll, un mondo magico dove il corpo umano si trasforma e niente è ciò che appare. Con le sue parole: “L’universo è immenso, e Alice è la sfida Momix di mettere in scena questo concetto. Non diventa solamente grande o piccola ma si moltiplica e si restringe nei differenti quadri. Non creiamo solamente movimenti danzati ma facciamo danzare i personaggi. Potrebbero essere un tricheco,una medusa o qualsiasi altra cosa…”. E, insomma,non ci resta che sorprenderci.

SILVIA DI PAOLA

 

 

 

Articoli Correlati
Spettacoli