Spettacoli

Da Salmo a Gabbani: è la musica delle feste

Salmo Playlist

MILANO Per gli appassionati di rap italiano è il concerto dell’anno. E non a caso il live di Salmo, domani al Mediolanum Forum d’Assago, è tutto esaurito da tempo. Perché Salmo è il rapper del momento. Il più chiacchierato, ma anche uno dei migliori in circolazione, almeno secondo la maggior parte dei critici. Così la pensa di sicuro il pubblico, che ha lanciato il suo ultimo cd, “Playlist”, in vetta alle classifiche di vendita e di stream. Per promuovere il disco l’artista sardo ha fatto parlare di sé con iniziative particolari: prima s’è esibito in incognito travestito da clochard nel centro di Milano, poi ha aperto un canale su Pornhub, postando un ironico mini-video spoiler; fino all’evento sul Naviglio milanese con tanto di cartellone gigante, acrobati e autografi a go-go. Ed è stato anche il primo artista italiano a lanciare in esclusiva su Netflix un video, “Sparare alla luna” feat Coez. Ma, provocazioni a parte, c’è tanta sostanza in questa “Playlist”: testi tosti, lucidità e arguzia, feat. azzeccati, sonorità originali, sperimentazione e altro. E per chi non ha trovato i biglietti, Salmo torna al Forum il 30 marzo (da euro 32.20).

Tante, comunque, le alternative in città, da qui all’Epifania. Doppio concerto natalizio, stasera e domani all’Auditorium di Milano, con i giovani de laVerdi, fra classici e jazz, mentre il duo musicale Secondamarea sarà in concerto domani alla Bottiglieria Bligny 16. Per chi preferisce il rock ecco al Magnolia, domani, i Meganoidi, seguiti il 27 dalle sonorità hard di “Solo Macello” con Marnero e altri. Molto attivo il Blue Note, che ospita stasera e domani la “rossa” Sarah Jane Morris col suo repertorio fra pop, soul, blues e jazz, seguita domenica dal recital natalizio Round Christmas di Rossana Casale che col suo Jazz Quintet reinterpreterà brani di Tom Waits, Brassens, Piaf e Luis Armstrong.

Quindi, dal 26 al 31, sarà di scena il tradizionale spettacolo dell’Angels In Harlem Gospel Choir, per riprendere in gennaio col jazz di Fabrizio Bosso (5) ed Emanuele Cisi (6). Gospel anche al Nuovo, il 24 e il 26 col coro Harlem Voices. A Capodanno tutti in piazza Duomo per il concerto gratuito di Francesco Gabbani. Emerso vincendo fra i giovani di Sanremo 2016 con “Amen”, ha bissato fra i big nel 2017 con “Occidentali’s Karma”, vero e proprio tormentone di stagione. Le sue sono filastrocche pop ballabili e orecchiabili, con testi che mescolano nonsense e citazioni, raccontando ironicamente i nostri tempi. Si comincia alle 20, sul palco anche tanti ospiti a sorpresa.

Al Latin Note, invece, si saluterà il 2018 coi ritmi cubani dei Los Tres de la Habana. Al Franco Parenti, dal 31 dicembre (speciale serata di Capodanno) al 6 gennaio va in scena “La musica è pericolosa”, un viaggio tra musica, cinema, teatro con Nicola Piovani e la sua orchestra.

Articoli Correlati
Spettacoli