Fatti&Storie

Addio ai Gratta e Sosta il parcheggio si paga con Sms e app

Milano

MOBILITA' È rivoluzione della sosta sulle strisce blu. Da oggi, infatti, è possibile pagare il parcheggio con un semplice Sms, mentre le vecchie tessere cartacee Gratta e Sosta dal 15 gennaio non saranno più in vendita e quelle già acquistate scadranno definitivamente il 31 marzo 2019. Per effettuare il pagamento via smartphone, si dovrà inviare un Sms al numero 48444, indicando il codice dell’area di sosta (riportato sul cartello stradale) e la targa del veicolo separati da un punto. Se ad esempio l’area di sosta è 1234 e la targa del veicolo AB518FD, l’utente dovrà scrivere un Sms con il testo 1234.AB518FD. Dopo pochi secondi l’utente riceverà un messaggio di conferma dell’acquisto e la sosta avrà una durata standard di un’ora. Potrà essere rinnovata inviando un nuovo messaggio. Pochi minuti prima della scadenza, inoltre,  si riceverà un SMS gratuito di preavviso. Il servizio è disponibile per i clienti di Tim, Wind, 3 e Vodafone e l’importo sarà scalato direttamente dal conto o dal credito telefonico. Al costo della tariffa oraria si aggiungerà il costo dell’Sms che varia a seconda del proprio operatore telefonico. Tutte le informazioni sono riportate su  www.digitalticketing.it.
 Altra novità importante, riguarda i pagamenti attraverso i parcometri: sempre da oggi, infatti, viene meno anche l’obbligo di esporre il biglietto sul cruscotto. Atm ricorda che il parcheggio si potrà continuare a pagare la sosta con una delle tre app gratuite MyCicero, Easypark e Telepass. 
Gli operatori dedicati al controllo della sosta verificheranno in tempo reale la regolarità del pagamento sia con la nuova modalità di pagamento via SMS, sia attraverso i parcometri e le tre app. 

 

Articoli Correlati
Fatti&Storie