Spettacoli

Il violino “contaminato” di Ara Malikian

Torino/Musica

TORINO Nel suo genere, è un fuoriclasse. Un violinista funambolico e pluripremiato, che ha fatto della commistione di stili e generi la sua missione. Stasera al Colosseo (ore 21, euro 34.50) salirà sdul palco Ara Malikian, musicista armeno-libanese dalla storia lunga e rocambolesca, partito come enfant prodige nel suo paese d'origine, il Libano, e poi costretto ad emigrare a causa della guerra civile. 

A seguire, tanti studi, esperimenti, collaborazioni e riconoscimenti, che dagli anni ‘90 in poi lo portano in giro per il mondo, Italia inclusa. In molti ricorderanno, per esempio, la sua brillante esibizione sul palco del Primo Maggio a Roma.

Ora Malikian torna col tour legato al suo ultimo lavoro, “The Incredible Story of Violin”: un energico show che mescola radici armene, tradizioni araba, ebrea, gitana e kletzmer, sino al tango argentino e al flamenco, senza dimenticare classica e rock. Di tutto un po’, insomma, per divertire ed emozionare la platea. 

In alternativa al Milk ritroveremo il BBB trio guidato dal trombettista Flavio Boltro con Mauro Battisti al contrabbasso e Mattia Barbieri alla batteria. Per l'occasione verrà presentato “Spinning”, album che si muove tra atmosfere liriche, ritmi serrati, effetti elettronici, jazz energico e improvvisazioni psichedeliche. 

Al Birrificio Torino, per Beer & Jazz On Monday, si esibirà L'Arcote Project

Il poeta torinese Guido Catalano sarà, invece, protagonista di due serate, oggi e domani, alla Lavanderia a Vapore di Collegno. 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli