Sport

Juve battuta ma è prima

Champions League

CALCIO Allegri pretendeva il primo posto nel girone e il primo posto ha ottenuto. La serata però non è stata quella sognata, pur se alla fine l’obiettivo è stato raggiunto grazie all’inatteso ko del Manchester United contro il Valencia. A Berna, contro lo Young Boys, la Signora non ha comunque fatto una gran figura, battuta 2-1 e raramente in partita se non nel finale, dopo che Dybala aveva accorciato le distanze.

Lenta e presuntuosa, la Juve cominciava in maniera anche accettabile sfiorando il gol in almeno un paio di occasioni con Ronaldo. Fallite quelle, però, i bianconeri si afflosciavano e lo Young Boys ne approfittava. Ringraziando la coppia Douglas Costa-Alex Sandro, quest’ultimo subentrato all’infortunato Cuadrado: sciagurato il passaggio orizzontale del primo in mezzo alla propria area di rigore, altrettanto insufficiente il controllo del secondo con successivo intervento falloso su Ngamalau. Dal dischetto, Hoarau trasformava e il match si complicava. Vero che Sandro colpiva la traversa a inizio ripresa, ma anche che dalla Juve sarebbe stato lecito aspettarsi di più. Invece, nulla di che: Ronaldo si vedeva raramente (un palo, però), Pjanic e i centrocampisti si nascondevano e i gialloneri raddoppiavano ancora con il sinistro di Hoarau, imprendibile. Poi, la rete di Dybala e l’assalto finale con anche il possibile pareggio annullato (giustamente) allo stesso argentino.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport