Sport

Il Milan batte il Parma e si insedia al 4° posto

Campionato

CALCIO Il Milan, nel lunch-match, batte il Parma in rimonta per 2-1 a San Siro e ritrova la vittoria in campionato dopo la sconfitta interna con la Juve e il pareggio con la Lazio. Soprattutto, centra il 4° posto che vale la Champions, scavalcando una Lazio incapace di andare oltre l’1-1 perché messa alla frusta da un tostissimo Chievo a Verona. 
A Milano, il film della partita dice che gli ospiti sono andati in vantaggio con Inglese al 49’, su calcio d'angolo, prima del pareggio di Cutrone al 55’ e del definitivo 2-1 su calcio di rigore trasformato da Kessie' al 71’ per un fallo di mano di Bastoni. Una vittoria in rimonta e sofferta, anche perché giunta con una formazione rimaneggiata. Gattuso lo sa bene: «Merito dei ragazzi, che credono in quello che propongo, come Abate schierato da centrale che è stato sorprendente. Sono tutti ragazzi intelligenti, disponibili e sono sempre pronti al confronto. Oggi il segreto della squadra è questo, sono contento delle prestazioni soprattutto di chi gioca fuori ruolo». Cutrone segue la linea: «Non è stata una rimonta facile, contro una squadra che si chiudeva. È una vittoria di tutto il gruppo».

Neanche il tempo di gioire, ed è subito il momento di pensare al futuro. È sempre Gattuso a sognare a occhi aperti: «Un tridente Cutrone-Ibra-Higuain? C'è anche Paquetà...», con riferimento al giocatore brasiliano che ieri ha salutato il Flamengo: arriverà a gennaio.
Prima del match parla Maldini: «Faremo di tutto per arrivare tra le prime quattro». Chissà, forse il Diavolo è sulla buona strada. Il mercato, poi, fa sognare, ma ci sono i paletti del fair play.

METRO

Articoli Correlati
Sport