Salute

Il latte d'asina ideale per i neonati prematuri

pediatria

Il latte umano è il nostro primo alimento, anche per i prematuri che in Italia sono più del 6% di tutti i nati: oltre 30.000 l'anno, di cui 5.000 sotto i 1.500 grammi di peso. Tuttavia, dati i particolari fabbisogni nutrizionali, questo alimento deve essere fortificato con nutrienti, soprattutto proteine da latte vaccino, spesso mal tollerati dal fragile intestino dei bimbi nati pre-termine, ai quali causa vomito e distensioni addominali. Una risposta a questi problemi arriva da uno studio che dimostra come i segni di intolleranza alimentare siano più che dimezzati con l'uso del latte d'asina. La ricerca, che ha coinvolto 156 nati pre-termine, è stata condotta dai ricercatori dell'Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Cnr di Torino (Cnr-Ispa) e dall'equipe di Terapia intensiva neonatale universitaria dell'ospedale Sant'Anna della Città della Salute di Torino.

Salute