Fatti&Storie

Piazza Arbarello libera dalle auto

TORINO

TORINO «Somigliava sempre più a un parcheggio a cielo aperto piuttosto che a un luogo da vivere». Con queste parole la sindaca Chiara Appendino ha annunciato che piazza Arbarello cambierà volto e lo farà anche grazie a un percorso di progettazione partecipata.
Al grido di “TorinoRiparte”, ieri è stato presentato in Commissione il progetto che rivoluziona la piazza, con un’opera di riqualificazione possibile grazie alla collaborazione tra Città, Reale Mutua Assicurazioni e Compagnia di San Paolo. I lavori partiranno entro il 2018, al posto di una parte dei parcheggi centrali sorgerà una zona pedonale con aree dedicate a sport ed eventi. Un viale alberato con panchine e aree relax, invece, sorgerà tra via Barbaroux a via Bertola, oltre al completamento dei tratti ciclo-pedonale da corso Matteotti fino al centro storico e da via Bertola a via Cernaia. Tutto ciò renderà più visibili i negozi nella parte nord della piazza. A progettare il resto, invece, ci penserà un percorso di partecipazione guidato dal Tavolo di Progettazione Civica, insieme agli assessorati e alla Circoscrizione che partirà nel 2019, coinvolgendo cittadini e residenti, oltre agli istituti scolastici vicini. Cronoprogramma alla mano, quindi, non resta che aspettare e «i cittadini - conclude la sindaca - potranno tornare a vivere la piazza».

CRISTINA PALAZZO
(Foto da Google maps) 

Articoli Correlati
Fatti&Storie