Fatti&Storie

Ciclabili: Torino verso i 200 km di piste

TORINO

TORINO Neanche la domenica ecologica ferma gli automobilisti: la municipale ieri ha verbalizzato 61 violazioni allo stop delle auto nella Ztl centrale. Ma sarà l’ultima giornata sostenibile per il 2018, mentre il Comune punta alla mobilità alternativa. Come le due piste ciclabili al taglio del nastro, o quasi: manca poco per vedere collegati il campus Einaudi e piazza Castello, e il completamento dell’anello in piazza Statuto che sarà dotato di un cordolo per separare la sede stradale. Con questi nuovi tratti si superano i 200 chilometri di piste ciclabili nel territorio torinese, ma si è ancora lontani dall’obiettivo del Biciplan comunale approvato nel 2013 che prevede 310 km entro il 2023. Questo con l’intenzione di aumentare gli spostamenti in bici dal 3% al 15%, ossia da 15mila a 75mila.

Anche per i bus buone notizie: grazie alla priorità semaforica i mezzi pubblici vanno più veloce. Lo dicono gli ultimi dati dell’assessorato al trasporto pubblico che parlano del 10% di velocità commerciale sulle 6 linee tranviarie (3,4,9,10, 15 e 16) e dei bus 2, 18 e 68. Con il “semaforo verde garantito”, le linee tranviarie 15 e 16 hanno registrato una riduzione media dei tempi da capolinea a capolinea rispettivamente di 5 e 4 minuti. Sarà esteso alla nuova linea che percorrerà il tragitto della metro 2 in attesa della realizzazione.

CRISTINA PALAZZO

Articoli Correlati
Fatti&Storie