Fatti&Storie

Cade dal balcone muore a 14 anni

Roma

ROMA Via di Villa in Lucina si è risvegliata domenica mattina tra i lampeggianti della polizia e delle ambulanze, mentre i primi passanti si rendevano conto di quello che era appena successo. Chiara B., una studentessa di appena 16 anni era riversa sull’asfalto, sotto il balcone dell’appartamento al sesto piano dove viveva con i suoi genitori.

La ragazza è morta sul colpo dopo un volo di oltre 20 metri, mentre i genitori dormivano. Una fine impossibile da accettare per loro e per la nonna della minorenne. Sul posto sono accorsi gli investigatori del commissariato Colombo e della squadra mobile. Due le ipotesi al vaglio dei poliziotti: l’incidente o il suicidio, anche se la seconda pista con il passare delle ore ha perso consistenza. Chiara non aveva problemi a scuola, nè con i compagni di classe. Non ha lasciato biglietti o messaggi che possano avvalorare la tesi che avesse deciso di togliersi la vita. I primi soccorritori, avvisati da un condomino, hanno trovato il cellulare della ragazza accanto al corpo. Il telefono ha il display distrutto, nei prossimi giorni l’analisi dell’apparecchio potrebbe fornire qualche elemento in più. È più probabile che la 16enne abbia perso l’equilibrio, magari in un attimo di distrazione mentre armeggiava con il telefono, sporgendosi dalla balaustra.

PAOLO CHIRIATTI
(Foto da Google Maps)

Articoli Correlati
Fatti&Storie