Spettacoli

I Subsonica live fra gli Amici di Piero

Torino/Musica

TORINO Ormai è una piccola grande tradizione. Un concertone benefit, “Gli amici di Piero”, in memoria di Piero Maccarino, cantante e fonico scomparso nel 1999 a causa di un male incurabile. Da allora ad oggi ogni anno (questa è la 20esima edizione) musicisti torinesi e non si ritrovano a titolo gratuito per una maratona live a cavallo fra stili e generi, dal punk al rock, dal reggae al soul, dal rocksteady al blues e all'hip hop. Il tutto servirà a raccogliere fondi per l’Unione Genitori Italiani, attiva all’interno dell’ospedale Regina Margherita a sostegno dei bambini malati di leucemia, e per la Fondazione Caterina Farassino, che opera per i bambini in condizioni economiche disagiate.

Stavolta la manifestazione si svolgerà alle OGR (che contribuiscono all’iniziativa ospitando la serata a titolo gratuito) per una lunga notte, dalle 20 alle 2 del mattino (euro 15), in cui tutti i gruppi si esibiscono gratuitamente e senza gerarchie né diritti di precedenza, in memoria dell’amico Piero.

La serata, presentata da Domenico Mungo & Mao, porterà sul palco una lunga serie di artisti, a partire dai Subsonica, che a Maccarino hanno dedicato il loro secondo album, “Microchip emozionale”. Così come hanno fatto i paladini dello ska torinese Statuto con “Un fiore nel cemento”, brano uscito nel 2005.

Il cast comprende anche i rockettari Linea 77, l'incontro fra Johnson Righeira e Bandakadabra, The Bluebeaters, il cantautore Bianco, un gruppo storico dell'area alternativa milanese come i Casino Royale, Less Than A Cube e Gypsy Eyes

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli