Spettacoli

L'opera di Bernstein apre Nuova Consonanza

Roma/Musica

ROMA Sarà l'opera in un atto di Leonard BernsteinTrouble in Tahiti” a inaugurare domenica alle 19 al Teatro Palladium la 55esima edizione del Festival Nuova Consonanza. Titolo del  della rassegna 2018 è “La Musica e il suo Doppio”, oltre venti appuntamenti fino al 21 dicembre  fra Palladium, Macro Asilo, Mattatoio e Parco della Musica. 

«Il festival - spiega Lucio Gregoretti, presidente di Nuova Consonanza - vuole indagare le modalità del fare teatro musicale più interessanti e innovative presenti oggi in ambito internazionale». 

Scritta da Bernstein nel 1951 “Trouble in Tahiti” è una lettura sarcastica e critica nei confronti della società americana di quegli anni e mette in scena le dinamiche quotidiane di una tipica coppia della middle-class.

Sul palco l'Ensemble InCanto diretto da Fabio Maestri.

Fra gli altri appuntamenti spiccano i due concerti (16 novembre e 7 dicembre) dedicati a Ennio Morricone, socio di Nuova Consonanza dal 1964. Il 16 novembre al Palladium i compositori Luca Lombardi, Franco Piersanti, Carlo Crivelli e Paolo Marchettini eseguiranno in prima assoluta brani dedicati al grande musicista romano.

Altro appuntamento di spicco il 20 e 21 novembre all'Auditorium con “Serge”, coproduzione firmata con RomaEuropa festival, ispirata alla vita del coreografo Sergei Diaghilev, impresario russo che diede nuovo corso alle forme della danza. A interpretarlo saranno la compagnia Fanny e Alexander e i musicisti dell'Ensemble Kaleidoscop di Berlino.

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati
Spettacoli