Sport

La Juve beffata dal Manchester United

Champions League

CALCIO Vince il Manchester United, allo Stadium. Incredibilmente, per come si erano messe le cose. Però il calcio è questo: imprevedibile, in una parola soltanto. Così, nei tre minuti finali di una partita in cui non aveva in pratica mai tirato in porta, la squadra di Mourinho si è presa l’intera posta in palio (Mata su punizione, autogol di Alex Sandro dopo punizione calciata da Young) gelando lo Stadium e rimescolando le carte per la qualificazione agli ottavi di finale. Nulla lasciava presagire un finale del genere, anche perché la Signora aveva pressoché dominato, controllando agevolmente il match. Di più: un palo di Khedira nel primo tempo su assist di Ronaldo e una traversa di Dybala a inizio ripresa - con un sinistro a giro meraviglioso – avevano apparecchiato il tavolo per la successiva magia di CR7. Nella stessa porta dove pochi mesi fa aveva battuto Buffon con una rovesciata spettacolare, il portoghese aveva infatti trafitto De Gea con un destro al volo su assist di trenta metri di Bonucci. Una meraviglia assoluta, festeggiata dal fenomeno di Funchal mostrando gli addominali e chiedendo poi scusa ai tifosi del Manchester United, rimasti di sasso di fronte a tale prodezza. Per lui, primo gol in Champions con la Juventus e ritorno al gol in Europa dopo 454’: tutto vanificato dalla rimonta inglese, con Mourinho che nel finale rispondeva agli insulti della Sud. Il passaggio del turno non è in pericolo, certo però non si potrà più scherzare.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport