Spettacoli

Ghali, show tra note e colori

Ghali

MILANO Arriva a Milano uno dei tour più attesi dell’anno. Tutto esaurito, stasera al Mediolanum Forum d’Assago, per Ghali, artista fra i più amati dal pubblico giovane. Un bel risultato per il rapper 25enne milanese di origini tunisine, partito nel 2015 con una serie di hit su YouTube. Un successo cresciuto e amplificato dai social, dove Ghali è una vera e propria star. Merito di uno stile particolare e colorato, di una visione positiva, di contenuti di maggior spessore rispetto a tanti “colleghi” e di un suono che mescola generi diversi, fra rap, trap, pop e altro ancora. Il suo più grande successo è “Cara Italia”, agrodolce lettera al nostro Paese vicina ai 100 milioni di visualizzazioni. Ed ora il live, “una cosa mai vista prima”, per dirla con le sue parole. Uno spettacolo diviso in tre parti, con effetti speciali, tecnologia, cambi d’abito e sorpresine assortite.

Al Fabrique, invece, arriva lo Sputnik Tour di Luca Carboni (ore 21, euro 38). Un concerto figlio delle sonorità elettroniche degli ultimi lavori, ma dove ci sarà spazio anche per momenti acustici, con una scaletta fra successi e chicche nascoste. In più un lato visual in equilibrio fra passato e presente, che mescola ricordi personali ed eventi della società.

Per il jazz scelta fra Dave Douglas e Ur-Kestra al Menotti per Area M e il duo Segbers-Marsico presso Sisal Wincity per Blue Note off.  Per gli incontri, alla Feltrinelli di piazza Piemonte (ore 18.30) Vincenzo Incenzo presenta “Credo”, prodotto da Renato Zero.

 

DIEGO PERUGINI

 

Spettacoli