Spettacoli

Blanchett, Huppert e Moore super-star alla Festa del Cinema

Cate Blanchett Jack Black

ROMA Magie e misteri, streghe e stregoni secondo Eli Roth che mette insieme Cate Blanchett e Jack Black in uno dei film più attesi della Festa del Cinema appena inaugurata, The Houston with a clock in its walls, che sarà presentato oggi, a un passo dall’incontro ravvicinato’ con la Blachett che sarà affollatissimo. E oggi da non perdere neanche Butterfly (nella sezione Alice) intrigante storia della prima donna pugile alle Olimpiadi con Irma Testa e l’italiano Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis, inno alla necessità di restare umani davanti agli orrori del mondo.

E vogliono restare umani anche i giovani protagonisti del tosto e toccante La diseducazione di Camerun Post (che arriva sabato alla Festa) contro omofobia, razzismo e pregiudizi. Mentre lo stesso giorno è atteso  Michael Moore col suo Fahrenheit 11/9 che punta i riflettori sul 9 novembre 2016, giorno dell’elezione di Trump e ci sarà da ridere e da piangere pure durante l’incontro col pubblico che precede quello della grande Isabelle Huppert che ritirerà il Premio alla Carriera. E il sabato (che in tarda mattinata offre il colorato red carpet delle magiche Winx by Straffi) offrirà anche in serata il film di Silvio Soldini, Treno di parole e l’Halloween by D. Gordon Green. Mentre domenica  si vedrà Beautiful Boy con Timothee Chalamet. E If Beale Street could talk del premio Oscar Barry Jenkins.

 

 

SILVIA DI PAOLA

Spettacoli