Spettacoli

Da Harper a Tribalistas la musica è...

Tribalistas

ROMA «L'Auditorium è uno dei gioielli più preziosi della città. Ha avuto da sempre la capacità di entrare nella realtà e di parlare con il pubblico. È quello che vogliamo fare anche quest’anno: offrire un percorso a tanti pubblici diversi». Queste le parole di Aurelio Regina, presidente della Fondazione Musica per Roma, per introdurre la 17esima stagione del Parco della Musica, nella quale sono previsti fra il 2018 e il 2019 più di 500 concerti, spettacoli, appuntamenti culturali e 11 fra festival e rassegne.

«L’obiettivo è alzare sempre di più il livello della qualità e della programmazione», ha sottolineato l’Ad di Musica Per Roma José R. Dosal, annunciando fra gennaio e settembre 2018 un incremento del 3% delle presenze e un incasso maggiore del 13% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “Trasversalità” è la parola d’ordine anche di questa stagione, che potrà contare sulla presenza di artisti italiani e internazionali, da Ben Harper a Tribalistas, da Giorgio Moroder a Goran Bregovic, da Richard Galliano a Sananda Maitreya (già conosciuto come Terence Trent D’Arby), da Max Gazzè a Ludovico Einaudi. Fra i festival confermato naturalmente il Roma Summer Fest, per il quale sono state già annunciate le presenze in cartellone di Take That e Toto. Una conferma anche per la gestione da parte di Musica per Roma della Casa del Jazz di via di Porta Ardeatina che ospiterà incontri e concerti (Info: auditorium.com).

 

 

STEFANO MILIONI

Spettacoli