Fatti&Storie

Il Papa si scaglia contro i «sicari» dell’aborto

Vaticano

VATICANO «Interrompere una gravidanza è come fare fuori uno. È giusto fare fuori una vita umana per risolvere un problema?». Questa domanda è stata rivolta da Papa Francesco ai fedeli di piazza San Pietro. «Fare fuori un essere umano - ha continuato il Papa - è come affittare un sicario per risolvere un problema». Nella sua catechesi sul quinto comandamento “Non uccidere” il Pontefice si è soffermato a lungo sul tema dell’aborto, in particolare su quello terapeutico: «Ogni bambino malato è un dono». Secondo Francesco, dunque, «è un approccio contraddittorio quello che consente anche la soppressione della vita nel grembo materno in nome della salvaguardia di altri diritti. Ma come può essere terapeutico o umano un atto che sopprime la vita inerme nel suo sbocciare?».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie