Spettacoli

Progressivamente Free al Planet Live

Rock/Roma

ROCK. «Dopo tante edizioni “Progressivamente Free” prosegue lungo un progetto ormai chiaro: la proposta di band italiane senza distinzioni di generazione, territoriale o di appartenenza stilistica. Ci sono gruppi storici e giovani, romani e provenienti dal resto d’Italia. È un viaggio attraverso le sonorità del “prog”, non solo quello sinfonico e seventies, altrimenti non avrebbe senso andare avanti. Siamo riusciti a farlo come volevo, a ingresso libero, grazie alla collaborazione di tutti quanti: artisti, chi lavora dietro le quinte, Planet Live Club». Parola di Guido Bellachioma, direttore artistico di “Progressivamente Free Festival”, cinque giorni di musica in programma da mercoledì a domenica al Planet Live di via del Commercio. Giunto alla 26esima edizione il festival - dedicato quest’anno al compianto Francesco Di Giacomo, leggendaria figura del rock non solo italiano - verrà inaugurato dal doppio concerto di De Rossi & Bordini e RanestRane. Giovedì sarà la volta di Flea on the Etna e Antiche Pescherie del Borgo, venerdì di Il Bacio della Medusa e Il Rovescio della Medaglia, sabato di Indiana Supermarket e O.A.K. con Richard Sinclair. Chiusura domenica con la presentazione in anteprima dell’album inedito di Di Giacomo e tanti ospiti, da Jenny Sorrenti ad Andrea Satta. «Andiamo alla sostanza della musica- spiega Bellachioma - la più curiosa possibbile e aperta, che non abbia paura dei tempi dispari, che non rifugga la melodia, che non debba per forza fare brani di 20 minuti se per esprimere quella emozione ne bastano 5».

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati
Spettacoli