Fatti&Storie

Cade dalla scalamobile Morto 29enne

TORINO/METROPOLITANA

METROPOLITANA Un gioco spensierato trasformato in un dramma. Un sabato sera tragico. Voleva cavalcare la guida della scala mobile della fermata “Dante” della metropolitana, ci si era appoggiato sopra, ma ha perso l’equilibrio ed è caduto sotto perdendo la vita dopo l’impatto col terreno. È così che poco dopo le 23 di sabato sera è morto Alvaro Gosswieler, 29enne boliviano,  studente di ingegneria civile al Politecnico di Torino. Sul caso indaga la questura di Torino che ieri ha visionato le immagini della videosorveglianza di GTT per ricostruire con esattezza la dinamica.
Gosswieler stava andando al Lingotto per partecipare a una festa insieme ad alcuni amici. Con due di loro stava scendendo le scale per raggiungere la banchina, quando si è appoggiato sullo scorrimano della scala mobile. Poi avrebbe perso la stabilità e sarebbe caduto al piano inferiore facendo un volo di quasi sette metri. Nonostante gli amici abbiano chiamato subito i soccorsi, i sanitari delle due ambulanze del 118 non hanno potuto fare nulla per lui. Gli investigatori vogliono capire se a provocare la caduta sia stato uno scherzo finito male, oppure se sia stato un incidente. Gosswieler, nato a Cochabamba (Bolivia), si era trasferito da tempo a Torino insieme al padre Carlos e alla seconda moglie di lui, alla quale era molto  legato.
 andrea giambartolomei

Fatti&Storie