Spettacoli

MilanOltre, riflettori sull’Oriente

Look Look by Dong-kyu Kim

DANZA Guarda a Oriente, esplorando, dal 27 settembre al 14 ottobre, le nuove latitudini della danza con un focus su Corea del sud e Cina. È la 32esima edizione di MilanOltre che, diretta da Rino De Pace, s’inaugurerà al Teatro Elfo Puccini il 27 settembre, con replica il 28, con il Laboratory Dance Project di Seoul impegnato, in un mix tra arte visiva, street dance, hip hop, in “Look Look”, vorticosa coreografia di Dong-kyu Kim che indagherà sulla ricerca dell’identità. A seguirla, sempre nella stessa serata, sarà “No Comment” di Chang-ho Shin, pezzo di punta della compagnia. Qui dieci businessmen si strapperanno di dosso giacca e camicia per ballare in strada. Il 29 e 30 settembre debutterà invece “Bow” di Mi-sook Jeon, coreografia che è un inchino infinito secondo la tradizione orientale.

Da segnalare poi, il 28 e 29 settembre, l’indomabile Louise Lecavalier che presenterà ““I” is Memory”, l’assolo creato con Benoît Lachambre, qui in una nuova versione. Il primo inserto sulla danza italiana arriverà invece il 30 settembre con un dittico di Antonio Montanile, “Cedo all’usarmi + Bimb(y)i”. Attenzione tutta puntata poi per Matteo Gavazzi, ballerino e coreografo del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, che, il 7 ottobre, sarà in veste di autore di un trittico contemporaneo in prima nazionale e per il debutto, il 9 ottobre, de “La Nona” della Compagnia Zappalà Danza (Info: milanoltre.org).

 

 

ANTONIO GARBISA

Spettacoli