Sport

Fenati, dopo la follia le scuse non bastano

Motociclismo

MOTOCICLISMO Rischia di finire a soli 22 anni la carriera ad alto livello di Romano Fenati nel motomondiale. Il “turbolento” pilota marchigiano si è reso protagonista due giorni fa a Misano di un gesto imperdonabile, tirando la leva del freno al collega Stefano Manzi mentre erano lanciati in rettilineo a 250 km all’ora nella gara delle Moto2. Squalificato in gara e poi sospeso per due gare,  Fenati difficilmente tornerà in pista in questa stagione. Il team Marinelli Snipers ha deciso di licenziarlo in tronco e difficilmente sarà confermato il contratto già firmato con il Team Forward e la Mv Augusta. I colleghi lo hanno scaricato: da Valentino Rossi a Cal Crutchlow, fino allo stesso Manzi. Le scuse su Facebook: «Chiedo scusa. Questa mattina avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno. Ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo». Ma è tardi.

Articoli Correlati
Sport