Fatti&Storie

Droni bomba contro Maduro Presidente illeso, 7 feriti

venezuela

Il presidente del Venezuela, Nicola Maduro, è sfuggito a un attentato con droni esplosivi durante una parata militare nel centro di Caracas trasmessa in diretta tv.    Con quello di oggi, sono una ventina i tentativi di ucciderlo denunciati da Maduro da quando nel 2013 ha preso il potere dopo la morte di Hugo Chavez. Nell'attentato, durante la parata per l'81esimo anniversario della Guardia Nacional Bolivariana, la polizia venezuelana, sono rimasti feriti 7 militari. In tv si sono visti i soldati rompere le righe dopo la deflagrazione, mentre Maduro viene subito circondato dagli uomini della sua scorta e allontanato in tutta fretta assieme al ministro della Difesa, Vladimir Padrino.

Illeso. Maduro, rimasto illeso, ha accusato la Colombia e non precisati "finanzieri" degli Usa, ma alcune ore dopo l'attacco è giunta la rivendicazione di un misterioso "Movimento nazionale di soldati in camicia" (in spagnolo "soldados de franela", soldati di flanella).

Fatti&Storie