Fatti&Storie

Uccide la suocera a martellate

TORINO/LEGALIA'

TORINO È morta poche ore dopo essere stata aggredita Adele Crosetto, la donna di 84 anni che ieri mattina mentre dormiva nella sua casa a Leinì è stata presa a martellate dal genero 71enne, Severino Bergamini. L’uomo ha poi chiamato i carabinieri che lo hanno arrestato. La donna era stata ricoverata in gravissime condizioni al Cto di Leinì, dove è spirata alcune ore dopo. Alla base del gesto potrebbero esserci questioni familiari legate a vicende ereditarie. Tra le due figlie della donna, che la accudivano perché costretta a letto dalla malattia, sarebbero nati  dissidi sull’eredità, mentre tra l’uomo e la suocera non ci sono mai stati buoni rapporti, anche se non erano mai sfociati in episodi violenti. L’uomo è ora indagato per omicidio. Passando a Torino, la questura prosegue il suo «impegno di controllo del territorio, nelle aree a rischio ma non solo, con l’obiettivo di riportare la città ad un tasso di criminalità fisiologica», ha spiegato ieri il questore Francesco Messina presentando i dati sui controlli  e la criminalità. Nei primi sei mesi del 2018, sono state arrestate  1197 persone, di cui 750 straniere, con un aumento del 30% rispetto allo stesso periodo del 2017. A giugno sono state arrestate 218 persone e 164 sono state denunciate. I chili di droga sequestrati sono stati 15. 
ANDREA GIAMBARTOLOMEI

 

Fatti&Storie