Spettacoli

Cappuccetto Rosso viene dal Senegal

Milano/Festival

MILANO Uno spettacolo allestito in Senegal per un’occasione d’incontro del Teatro delle Albe con gli attori legati a Mandiaye N’Diaye, attore cardine della Compagnia, scomparso nel 2014. Così è nato Thioro, un cappuccetto rosso senegalese che sarà di scena domani, alle 21.45, in prima milanese, all’ex Paolo Pini per il festival Da vicino nessuno è normale

Reinvenzione dal respiro africano di Cappuccetto Rosso, Thioro vedrà in scena gli attori e musicisti Adama Gueye e Fallou Diop assieme al compositore e trombettista Simone Marzocchi, pronti ad intrecciare parola e musica. 

Sul palco andrà così a formarsi un meticciato teatrale che sposerà suoni e strumenti con ritmi europei e africani. Un percorso che ha origine e prosegue quello delle Albe afro-romagnole.

Nel 1988, infatti, la Compagnia, intrecciando la lezione della tradizione teatrale alla ricerca del nuovo, acquisì al suo interno dei griots senegalesi coniugando drammaturgia, danza, musica, dialetti, invenzione e radici, e costruendo un  percorso artistico, sociale e culturale che ha portato alla nascita in Senegal di una realtà teatrale e culturale di rilievo. 

Al termine di Thioro seguirà un incontro con gli interpreti e con Moussa N’Diaye, anime e fondatori del senegalese Ker Théâtre Mandiaye N’Diaye. Per ulteriori informazioni olinda.org.

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati
Spettacoli