Fatti&Storie

"In Rai serve censimento della pletora di raccomandati"

di maio

"Io e Salvini ci siamo dati la parola che metteremo all'interno della Rai persone al di sopra di ogni sospetto di appartenenza politica". Lo ha detto il vicepremier, Luigi Di Maio, intervistato a In Onda su La7 aggiungendo che "il nostro obiettivo è nominare un amministratore delegato - che con la nuova legge ha poteri abnormi, quasi preoccupanti - che abbia la capacità di mettere mano a quell'azienda con una visione prima di tutto manageriale". Si dovrà "mettere mano - ha spiegato Di Maio - cominciando da tutta quella pletora di raccomandati che dobbiamo censire e cominciare a capire come sono finiti lì dentro". 

Fatti&Storie