Motori

Regole anti inquinamento Opel è già ok

Auto

AUTO Alla Opel hanno deciso di anticipare le future normative anti inquinamento che entreranno in vigore a settembre 2019. Al momento, infatti, Opel che come è noto fa parte del Gruppo PSA ha annunciato che 90 versioni dei suoi modelli già rispettano la normativa Euro 6d-Temp che prevede test su strada e in tutte le condizioni d’uso con risultati più aderenti alla realtà di utilizzo dell’auto rispetto a quelli attuali, effettuati su un banco a rulli. Fra i motori che già rispondono alle future normative, ce ne sono a benzina, a Gpl e a gasolio. Fra gli ultimi arrivati c’è il nuovo 1.500 cc turbodiesel da 131 Cv che sostituisce il 1.6 CDTi da 120 Cv: è dotato di un sistema di riduzione delle emissioni con due catalizzatori che trasformano gli ossidi di azoto e un filtro antiparticolato. Abbinato a un cambio manuale a sei rapporti o alla trasmissione automatica a otto velocità, il nuovo 1.500 equipaggia l’ammiraglia dei crosssover Opel la Grandland X che percorre in media 24,4 km/l e dichiara 108 g/km di CO2. Ma la svolta “green” di Opel non finisce qui: entro il 2020, infatti, debutteranno quattro nuovi modelli elettrificati, tra cui la nuova generazione della Corsa in versione elettrica e la Grandland X ibrida plug-in la prima vettura Opel a doppia propulsione. Entro il 2024, invece, tutta la gamma sarà totalmente elettrificata, visto che per ogni modello disponibile è prevista o una versione ibrida oppure un'elettrica.
C.CA.

Articoli Correlati
Motori