Spettacoli

Barbarossa canta la Roma de tutti

Roma/Musica

ROMA «Roma ha sempre accolto. Da straniero ci vogliono 15 giorni per diventare romano a tutti gli effetti. Ed è quello che canto in questo disco». 
Queste le parole di Luca Barbarossa per introdurre il suo nuovo lavoro discografico Roma è de tutti, l'album al centro del concerto che il cantautore romano terrà venerdì alle 21 nella Cavea del Parco della Musica per il Roma Summer Fest. 

Uscito a febbraio, anticipato dal singolo Passame er sale, il brano con cui Barbarossa ha partecipato all'ultimo Festival di Sanremo, il disco racconta storie di vita, quotidiane e universali, che dalla nostra città varcano i confini del Grande Raccordo Anulare, permettendo una grande immedesimazione in chi le ascolta.

Il disco è interamente cantato in romano, non l'antico dialetto romanesco, ma quello di chi vive oggi nella Capitale, la classica inflessione che si usa quotidianamente con gli amici e in famiglia: un italiano “sporcato” da un pò di dialetto di facile comprensione per tutti. 

Fra gli artisti che hanno ispirato il cantautore per la realizzazione del disco ci sono quelli che hanno contribuito a portare la romanità al grande pubblico, da Gabriella Ferri a Ettore Petrolini, dal Nino Manfredi di Tanto per cantà al Franco Califano di Roma nuda e L'ultimo amico va via. Info: 0680241281

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati
Spettacoli