Fatti&Storie

Il Campidoglio valuta cosa fare dopo l'inchiesta

STADIO ROMA

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha convocato in Campidoglio l'amministratore delegato di Acea Stefano Donnarumma. In ballo, dopo il terremoto giudiziario che ha coinvolto anche il presidente dell’Acea Lanzalone, c’è una rapida soluzione tra quelle tecnicamente possibili per la governance dell'azienda. E non si escludono le dimissioni dello stesso Lanzalone dalla carica. Di certo, a parte le conseguenze sui diretti interessati, l’inchiesta apre scenari difficili.

Per ora no stop. Al momento non c'è alcuno stop formale da parte del Campidoglio al progetto dello Stadio della Roma, ma è ipotizzabile che l'iter subisca ritardi.  «Dobbiamo assumere i dati necessari. Sul proseguimento del progetto stiamo cercando di capire come e se si va avanti. È troppo presto per tutto», ha detto l'assessore all'Urbanistica Luca Montuori.

Articoli Correlati
Fatti&Storie