Spettacoli

Arriva il “Sogno” delle Teste di Legno

Milano/Teatro

MILANO Un “Sogno” da vivere con un esercito di sessanta marionette sul palco. Perché quell’immortale “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare che va in scena, in prima assoluta  stasera, con repliche fino al 21 giugno, al Teatro Grassi vede alla ribalta le “magiche” teste di legno della Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli.

Toccherà a loro, nella riduzione e adattamento per marionette di Eugenio Monti Colla, costruita partendo proprio dai suoi appunti lasciati prima della sua scomparsa nel novembre scorso, far rivivere questa celebre trama del Bardo così densa di fascino e mistero, magia e sortilegi. 

Terzo spettacolo shakespeariano dei Colla dopo “La tempesta” dell’85, tradotta in napoletano da Eduardo De Filippo, e il “Macbeth” del 2007, questo “Sogno” è la nuova produzione 2018 per il Piccolo con la regia di Franco Citterio, nuovo direttore artistico della Compagnia, e Giovanni Schiavolin, entrambi storici collaboratori dell’ultimo marionettista della famiglia Colla da circa quarant’anni e che con lui hanno lavorato alla messinscena di ben quarantasei nuove produzioni.

Sul palco si riversa un mondo onirico e fiabesco che porta lo spettatore a conoscere figure regali, guerrieri, amazzoni, servitori, fate ed esseri fantastici con marionette sempre sontuosamente vestite e alle prese con decine di cambi di scena, ritmati dallo scorrere di tanti diversi fondali (Info: piccolo teatro.org).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati
Spettacoli