Fatti&Storie

Salvata la mucca Penka che aveva "sconfinato"

Animali

Penka, la mucca bulgara diventata famosa in tutto il mondo dove aver sconfinato involontariamente in Serbia e rischiato, nel tentativo di rientrare in patria, di essere soppressa perché priva dei permessi necessari, sarà riconsegnata al suo proprietario entro la fine della settimana. Lo ha reso noto l'Agenzia per la sicurezza alimentare bulgara che nei giorni scorsi aveva condotto le analisi necessarie per assicurarsi che l'animale, in gestazione, non abbia riscontrato contagi. "Le analisi sono risultate negative, la mucca può essere restituita nelle strutture di allevamento a Mazarachevo entro la fine della settimana", si legge nel comunicato pubblicato sul sito dell'agenzia. 

Mobilitazione. Nei giorni scorsi c'era stata una mobilitazione senza precedenti per salvare il destino di Penka, dall'hashtag #savePenka condiviso sui social alla petizione su change.org. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie