Spettacoli

«Ecco il mio album di rinascita!»

Emma Morton

ROMA «Questo album è in tutti i sensi una rinascita per me. Non distinguo molto fra la vita e l’arte, per me l’una è sempre stata una parte intrinseca dell’altra, se oggi sto bene è grazie all’evoluzione collaborativa di entrambe. Ho sempre creduto di avere un problema con una parte di me, ma tramite le confessioni di questo disco ho voluto esporre e celebrare la bellezza anche di ciò che troviamo grottesco, spaventoso e vergognoso di noi stessi». Queste le parole di Emma Morton – 31enne cantante, musicista e autrice di Edimburgo, da anni residente a Lucca – per introdurre il suo nuovo lavoro discografico “Bitten by the Devil”, un mix di roots, jazz e Scottish Folk al centro del suo concerto di domani (h 21,30) a ‘Na Cosetta.

Voce molto personale, la Morton con questo disco intraprende una sorta di viaggio sperimentale in cui espone i mondi contrastanti di amore e odio, paura e desiderio, libertà e oppressione. «Sono passati quattro anni dalla mia esperienza a X Factor – spiega – è buffo perché molti potrebbero vedere questo momento come una fine, per me invece è stata una rinascita. Questo album è una raccolta di confessioni di una donna che ha trapassato inferni interiori ed esteriori, accogliendo le fiamme per tirare luce sulla lunga strada verso la sopravvivenza e la consapevolezza. Come donna e come madre voglio volermi un po’ più bene, vivere senza paure, ma con amore, dedizione e tanta grinta».

 

STEFANO MILIONI

Spettacoli