Fatti&Storie

I giovani e i Dreamers Sfide sul giornalismo

Roma

«Amo molto la fotografia. Sono qui per cercare idee sulla tesina da portare all’esame di stato». A parlare è Martina, 18 anni, ultimo anno del liceo Kennedy di Roma: si aggira tra le sale del museo di Trastevere che ospita “Dreamers 1968, come eravamo, come saremo”, la mostra curata da Agi che ripercorre un periodo storico in fotografie, immagini e video. Da domani tra l’altro un ciclo di incontri farà il punto sul futuro dei giornali attraverso dibattiti con  direttori e giornalisti di alcune delle più importanti testate nazionali e dai componenti dell'Agcom. Ma non solo: un ruolo rilevante sarà assegnato a ragazzi e studenti per un dibattito aperto tra generazioni, alla luce della rivoluzione digitale in corso e delle nuove sfide che attendono il  giornalismo.  Quali i pro e i contro di questa nuova era dell'informazione? E soprattutto cosa non dobbiamo dimenticare del passato per costruire un futuro equilibrato, di qualità, e remunerativo per le imprese editoriali?  I giovani dei corsi di giornalismo di Sapienza e Lumsa, con i redattori del magazine "Scomodo" e di "Voicebookradio", si confronteranno con il direttore di Agi, Luna, il condirettore Pratellesi, i direttori di diversi quotidiani e settimanali  e il Commissario dell'AgCom, Morcellini.

GIORGIA BONDANINI

Articoli Correlati
Fatti&Storie