Spettacoli

Antonacci tra ballate dediche e manie

Biagio Antonacci

ROMA Doppia tappa nella Capitale per il Dediche e Manie Tour di Biagio Antonacci. Dopo il successo della prima parte della tournée e delle due date in Russia il 55enne cantautore milanese arriverà a Roma per due concerti, domani e venerdì (alle 21) al Palalottomatica. Al centro dei live le canzoni del suo nuovo lavoro discografico Dediche e Manie, ma anche tutti i successi che hanno scandito la sua carriera, a partire da Liberatemi, il brano – e l’album – che lo hanno fatto conoscere al grande pubblico nei primi Anni ‘90.

Antonacci ha iniziato la sua carriera nella seconda metà degli Anni ‘80 grazie all'incontro con Ron e con Gaetano Curreri, che lo fa debuttare prima di un concerto degli Stadio. Nel 1988 partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Voglio vivere in un attimo e l’anno successivo ottiene il suo primo contratto discografico, pubblicando l’album di debutto Sono cose che capitano. È la prima tappa di una lunga e fortunata carriera, costellata di canzoni molto popolari, culminata con la realizzazione del nuovo disco. Fra i singoli di Dediche e Manie, Mio Fratello, brano che vede la partecipazione di Mario Incudine, giovane esponente della canzone siciliana, che duetta con Antonacci nel dialetto della sua regione utilizzando la tecnica del cunto. Ad accompagnare il brano un video diretto da Gabriele Muccino che ha come interpreti Giuseppe e Rosario Fiorello, per la prima volta insieme in un videoclip.

 

STEFANO MILIONI

Spettacoli