Sport

Primo round a Briantea 84 Ora la rivincita per Giulianova

BASKET Il primo capitolo della serie di finale Scudetto nel campionato di basket in carrozzina va alla UnipolSai Briantea 84 Cantù, che sabato ha superato in casa 63-58 (17-14; 29-26; 44-46) i rivali della DECO Group Amicacci Giulianova. Gara due è in calendario domenica 20 maggio alle 17, ad Alba Adriatica, casa dell’Amicacci, che ora deve vincere per prolungare la serie.

Una partita tiratissima, che certo non ha deluso le aspettative della vigilia. Un equilibrio quasi perfetto spezzato solo nel finale, con un parziale da 10-2 dei padroni di casa nella seconda metà del 4° quarto, che ha causato la svolta: Giulianova, che era stata in vantaggio fino a poco prima (47-49 a 8' dal termine) non ha più trovato la forza di reagire, e così i campioni d’Italia hanno portato a casa l’importantissima gara1, assicurandosi una preziosa ipoteca sul tricolore, che arriverebbe in caso di vittoria in Abruzzo.

Il commento del coach dei canturini, Marco Bergna: «Sapevamo dall’inizio che sarebbe stata una partita difficile. Giulianova è stata protagonista di un girone di ritorno in crescendo, giocando molto bene, ed è arrivata a questa finale Scudetto senza nulla da perdere. Hanno venduto cara la pelle fino alla fine. Noi abbiamo avuto una partita altalenante, quando abbiamo iniziato a difendere come sappiamo, abbiamo dato un allungo di 8-0 e amministrato il vantaggio. Ora però ci aspetta il pezzo più difficile: completare il compito tra una settimana a Giulianova, un campo ostico da sempre». Elogi a Jacopo Geninazzi, «bravo a difendere e amministrare la palla», e a Alberto Esteche, «che è in fase crescente e ora unisce la sua formidabile difesa a una maggiore sicurezza al tiro. Tutti portano il loro mattone».

METRO

Articoli Correlati
Sport