Spettacoli

Per Santa Cecilia Pappano si fa in sette

Roma/Classica&nonsolo

ROMA Sarà “West Side Story” di Bernstein nell'esecuzione dell'Orchestra dell'Accademia diretta da Antonio Pappano a inaugurare il 12 ottobre la stagione 2018/19 dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia al Parco della Musica.

Anche quest'anno è ricchissima l'offerta del cartellone con tre orchestre ospiti, grandi interpreti e venti fra i più importanti direttori del panorama internazionale, da Kirill Petrenko a Gustavo Dudamel, da Daniele Gatti a Myung-Whun Chung.

Tra gli artisti in cartellone anche il compositore americano John Adams che dirigerà l'Orchestra e il Coro di Santa Cecilia nella prima italiana - in coproduzione con Romaeuropa Festival - del suo oratorio “The Gospel according to the other Mary”, finalista 2014 del Premio Pulitzer.

In veste solistica, nei concerti sinfonici, ci saranno, fra gli altri, Sol Gabetta, Daniil Trifonov, Gil Shaham, Joshua Bell, Emanuel Ax, Yefim Bronfman, Lisa Batiashvili e, in formazioni da camera, artisti come Martha Argerich, Misha Maisky, Sayaka Shoji.

Fra i protagonisti dei recital, arrivano Andras Schiff, Arcadi Volodos, Grigory Sokolov, Alexandre Tharaud, mentre grande curiosità e attesa c'è per i debutti a Santa Cecilia dei pianisti Lucas Debargue e Paul Lewis.

Sono sette le produzioni sinfoniche che vedranno sul podio Antonio Pappano, direttore musicale dell'Accademia, alla guida dell'Orchestra ceciliana. Debutto con l'omaggio a Leonard Bernstein per le celebrazioni del centenario della sua nascita.

STEFANO MILIONI

Spettacoli